Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci (Google AdSense), fornire le funzioni dei social media (condivisione degli articoli) e analizzare il traffico (Google Analytics). Inoltre fornisce informazioni sul modo in cui utilizzi il sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media miei partner (Google). Il proseguimento nella navigazione implica un tacito assenso all'utilizzo dei cookies. Se non sei d'accordo sull'utilizzo, ti invito ad allontanarti da questo sito. Visualizza i dettagli.

Sabato 3 Dicembre 2016

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Può capitare che a seguito dell'installazione di un programma o driver, o a seguito dell'infezione di un virus, windows cominci a dare problemi e d a non funzionare più normalmente.

Probabilmente alcuni file di sistema sono stati compromessi ed occorre ripristinarli.

Non tutti sanno che Microsoft fornisce uno strumento per il controllo ed il ripristino di questi fle, gratuito, di facile utilizzo e, almeno sui sulle nuove macchine, anche indolore.

 

 

Lo strumento si chiama SFC, per poterlo utilizzare occorre essere amministratori di sistema, quindi se si usa un pc condiviso occorre loggarsi con un utente con permessi non bloccati.

SFC controlla tutti i file del sistema operativo e, se lo ritiene opportuno, li ripristina con quelli originali.

Logicamente questa operazione può comportate la perdita di alcune personalizzazioni applicate.

 

Per poter usare SFC aprite un prompt dei comandi e dicigate:

 

    sfc /scannow

 

Il sistema impiegherà qualche minuto per eseguire il controllo ed il ripristino dei file corrotti.