Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci (Google AdSense), fornire le funzioni dei social media (condivisione degli articoli) e analizzare il traffico (Google Analytics). Inoltre fornisce informazioni sul modo in cui utilizzi il sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media miei partner (Google). Il proseguimento nella navigazione implica un tacito assenso all'utilizzo dei cookies. Se non sei d'accordo sull'utilizzo, ti invito ad allontanarti da questo sito. Visualizza i dettagli.

Domenica 4 Dicembre 2016

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

WinRSH ci consente di far eseguire tramite un'interfaccia grafica, comandi o applicazioni ad un server unix o unixlike.

Proprio come Rexec, WinRSH consente l'esecuzione di un comando, uno script o un programma su un computer remoto di tipo unix o unixlike.

Si tratta della versione GUI, anche se alquanto spartana, di Rexec o Rsh. Il punto di forza di questo tool è la possibilità di esser lanciato da riga di comando, con molte opzioni in più rispetto a rexec ed a rsh. Una di queste opzioni consente il passaggio della password da riga di comando. Inutile evidenziare l'importanza di questa opzioni che ci permetterà, a differenza dei tool precedentemente citati, di poter creare dei file batch da poter schedulare.

Potremmo, ad esempio, utilizzarlo per eseguire sincronizzazioni o backup su un server unix al termine di un processo su un server windows o, come nel mio caso, avendo collegato l'UPS ad una console Windows, potremmo far eseguire lo shutdown dei server unix quando le batterie dell'UPS non hanno abbastanza carica.

 

La sintassi del tool richiamato da riga di comando è molto simile a quella di rexec e di rsh:

 

winrsh32.exe [-q] [-l %NomeUtente%] [-p %Password%] [-h %HOST%] %COMANDO%

 

dove


-q abilita il quiet mode, la GUI di WinRSH si chiuderà al termine del %COMANDO%


-l %NomeUtente% indica il nome utente con il quale collegarsi ed eseguire il %Comando% sul computer remoto.

-p %Password% è la password dell'utente sul computer remoto


-h %Host% identifica il computer remoto nel quale verrà eseguito il %Comando% e ne quale è in esecuzione il deamon rexec. Può essere espresso mendiante l'utilizzo dell'indirizzo IP o del nome host.


%Comando% è il comando da eseguire nel computer remoto. Per eseguire il reindirizzamento nel computer remoto, racchiudere i simboli di reindirizzamento tra virgolette. Se non vengono utilizzate le virgolette, il reindirizzamento verrà eseguito nel computer locale. Non è possibile eseguire gran parte dei comandi interattivi come, ad esempio, vi o emacs.

Maggiori dettagli ed altre opzioni possono essere reperiti nel file README.TXT contenuto nel pacchetto WinRSH.