Questo sito utilizza i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci (Google AdSense), fornire le funzioni dei social media (condivisione degli articoli) e analizzare il traffico (Google Analytics). Inoltre fornisce informazioni sul modo in cui utilizzi il sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media miei partner (Google). Il proseguimento nella navigazione implica un tacito assenso all'utilizzo dei cookies. Se non sei d'accordo sull'utilizzo, ti invito ad allontanarti da questo sito. Visualizza i dettagli.

Venerdì 9 Dicembre 2016

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Certo, sarebbe bello avere uno scanner laser 3d per poter riportare sul pc gli oggetti che più ci piacciono. Potremmo, ad esempio, applicare delle texture per vedere come cambierebbe il look'n'feel del cellulare, potremmo realizzare un prototipo in argilla per poter poi creare delle animazioni 3d con tale prototipo, potremmo creare con il cam degli stampi da portare in una officina per poter così creare un prototipo di una nostra idea, senza dover spendere un patrimonio!

Sono tante le cose che si possono fare con uno scanner 3d. Peccato che occorre essere una media impresa per acquistare il modello più economico!

Fino ad ora...
Giïà perchè oggi è possibile visitare il sito dell'Institut fùr Robotik und Prozessinformatik presso la Technische Università di Braunschweig dove, per gentile concessione dei dottori Simon Winkelbach e Sven Molkenstruck, è possibile scaricare il software e le istruzioni per realizzare DAVID.

 

DAVID e un sistema che consente di realizzare scansioni laser 3D a bassissimo costo, il cui cuore è un software Freeware.
Per realizzare in proprio le scansioni laser 3D abbiamo bisogno di un PC, una webcam, uno sfondo realizzabile stampando l'immagine disponibile sul sito dell'università su un cartoncino ed una livella laser, anche una economica.



L'oggetto che si desidera scansionare deve essere piosto di fronte allo sfondo di riferimento, che deve essere assemblato su due pannelli posti a formare un angolo di 90° esatti. La webcam deve essere puntata in modo tale da poter inquarare l'oggetto e lo sfondo. La livella laser poi verrà utilizzata come un pennello da passare sulla superficie dell'oggetto.



In questo modo il software di DAVID "leggerà" le informazioni contenute nella distorsione del raggio laser, generando automaticamente delle coordinate tridimensionali per ogni punto di lettura ed assemblando poi tali coordinate fino ad ottenere un insieme di informazioni che rappresentano la proiezione tridimensionale dell'oggetto preso in esame.



Se siete interessati potete leggere altre informazioni e scaricare il materiale occorrente dal sito dell'Institut fùr Robotik und Prozessinformatik.